I tuoi risultati di ricerca

Come arredare un B&B

Pubblicato da Ylenia sopra 8 Marzo 2020
| 0

Oggi più di ieri l’interesse nell’apertura di strutture ricettive informali e ispirate sempre di più agli ambienti domestici è in costante crescita, infatti a chi non è mai passato in testa di comparare o ristrutturare da cima a fondo una vecchia casa di campagna, di periferia o di città per ricavarne un delizioso B&B. Ma alla domanda che spesso tutti si concentrano è: come arredare un B&B?

 

 

In questo articolo alcuni suggerimenti e idee utili per il raggiungimento dell’obiettivo.

Il primo suggerimento da perseguire durante l’arredamento del B&B è: sicuramente in modo pratico ed accogliente, che sia  in grado di far sentire gli ospiti a casa, possibilmente creare ambienti comuni.

 

 

In questo primo ambiente in qualità di biglietto da visita della struttura, è consigliabile adottare uno schema d’arredo pratico e bello alla vista, un piccolo piano d’appoggio per pc e tutti gli strumenti necessari per facilitare l’ amministrazione di check-in e check-out dei clienti, da un lato devi colpire positivamente chi entra, dall’altro essere utile per il gestore della struttura ad accogliere i nuovi ospiti e metterli a proprio agio, ma anche condurre verso le stanze.

 

Non sottovalutare una libreria o alcune mensole, in cui tenere materiale informativo turistico, libri rendono l’atmosfera piacevole, e perché no  poltroncine e tavolini per ricreare un’accogliente hall. Quadri, poster e fotografie sono qualità apprezzate dagli ospiti. Più sarà arredato con personalità più riscuoterà successo da parte di chi lo frequenta.

 

 

Per gli interni non c’è uno stile che predilige, l’unica cosa certa è creare l’atmosfera giusta all ’interno per far risultare accogliente il proprio Bed and Breakfast. Non vi è peraltro un modo giusto che indichi come arredare un B&B e quale impronta di interior designer sia preferibile rispetto ad un’altra, purché adottato con coerenza e senso pratico, dal più contemporaneo al più retrò.

 

 

Nell’arredamento di un B&B gli accessori decorativi giocano un ruolo importantissimo di ogni struttura ricettiva che si rispetti, lo stile che prevale è lo shabby-chic, dal sapore romantico e provenzale, adattissimo a quel senso di ospitalità e tranquillità che le strutture ricettive dovrebbero rispecchiare.

 

Questa tipologia fa leva infatti su mobili dallo stile antico,  ma anche materiali naturali lasciati grezzi, colori tenui e polverosi, profili decorativi e tessuti particolari vintage.

 

Una volta scelto lo stile d’arredo preferito, è possibile cominciare a completare gli spazi con ornamenti in più, è consigliabile optare per dettagli semplici ed economici ma l’importante è che siano scelti con cura per far sì che non appaiano un ripiego usato solamente per riempire gli angoli vuoti, in linea con lo stile d’arredo, gli accessori sapranno essere il giusto valore, oltre ad essere usati per farlo assomigliare il più possibile ad una casa.

 

Candele e lanterne rimangono di grande effetto come accessori da posizionare su mobili e scaffalatura, specchi con cornici più o meno vistose da appendere o appoggiare sia nell’ingresso, nel corridoio e nei disimpegni ma anche nella zona notte. Set di contenitori e vasi di design in cui inserire composizioni floreali ad hoc per ciascuna area.

 

 

Per la cucina è di fondamentale importanza l’attenzione alla praticità ma soprattutto verso la pulizia essendo spazio comune.

In questa area è utile mettere a disposizione degli ospiti tutto il necessario come stoviglie, piatti, contenitori, elettrodomestici per garantire un servizio completo.

Inoltre per servire la colazione può ad esempio essere perfetto un bancone in veste di piano d’appoggio sgombro per alzatine e dispense di succhi.

La sala in cui gli ospiti possono accomodarsi per ispirarsi ad una vera e propria casa la scelta sarà un grande tavolo con sedute per creare un’atmosfera conviviale, in alternativa  dei tavolini separati da due o più posti a sedere.

 

 

Le stanze da bagno possono  essere presenti nelle rispettive camere o che siano in comune a più ambienti, in entrambi i casi è indispensabile curare al massimo l’aspetto dell’igiene. Per l’estetica potete sbizzarrirvi dai rivestimenti e pavimenti dai più semplici e basici a quelli più caratterizzanti e colori sgargianti, dovranno quindi rispecchiare il filone stilistico scelto, prevedendo piani d’appoggio comodi e spaziosi. Attenzione ai dettagli, set porta sapone, bicchieri, candele, profumatori d’ambiente, per rendere il tutto un clima di benessere.

 

 

La zona notte, può essere suddivisa sia in piccole camere singole o con letti a castello, oppure camere ampie matrimoniali con angoli relax annessi se la metratura lo permette.

Grande attenzione dovrà essere posta nella disposizione degli spazi in cui gli ospiti potranno sistemare bagagli e indumenti, quindi tutto ciò che serve armadi, stand appendiabiti, mensole e attaccapanni, ma anche eventuali scarpiere o panche e un utilissimo sgabello porta valigia.

Altra cosa estremamente importante è inoltre la scelta del mobilio che va  dal semplice letto con comodini all’armadio, ma anche utili sono gli accessori decorativi perché tutto dovrà infondere nella stanza un senso di comfort e relax.

Per raggiungere un risultato impeccabile è infine l’aggiunta di una piccola scrivania o un piano d’appoggio con un eventuale set di cortesia e televisione, ad arricchire la stanza e renderla veramente accogliente sono i tessili più sono numerosi e coordinati tra loro, più il risultato sarà entusiasmante. Fantasie e colori scelti per biancheria del letto, cuscini, tendaggi, tappeti e asciugamani, dovranno seguire con coerenza e precisione il tema scelto.

 

 

Per differenziare una camera dall’altra potrà essere colorata con tinte specifiche e differenti rispetto a quelle usate nelle altre stanze, senza alcuna esclusione di colpi. In questo caso, carte da parati, tessuti, vernici e più in generale, accessori decorativi si riveleranno preziosi alleati per ottenere il risultato auspicato.

 

Se il B&B dispone di uno spazio esterno sarà possibile sfruttarlo il più possibile per ricavare utili aree tipo una veranda arredata, un salottino dedicato per i momenti di relax, un’area per poter organizzare le colazioni all’aperto durante la bella stagione o creare semplicemente un piccolo angolo con tavolino da caffè e sedute, farà la differenza tra strutture ricettive.

 

 

Se invece la struttura si trova in una zona marittima, in questo caso è semplice, tenendo a mente quello detto fino ad ora ma basta puntare ad uno stile mediterraneo e ultra fresco. La scelta degli arredi, dei colori che richiamano il mare e la sabbia (come l’azzurro e il beige)  e dei materiali, dei legni materici e chiari, tessuti impalpabili, stanze ariose e luminose, ma anche carte da parati a righe, tanto bianco e tessuti porosi tutto ciò incide tantissimo sulla percezione della struttura ricettiva, ma anche inserire piccoli elementi e tratti distintivi della zona turistica in cui è situato tipo oggetti e complementi tipici della tradizione del posto saranno particolari considerevoli agli occhi degli ospiti.

 

Mosaici e pannelli in pietra ricostruita sono un’ottima soluzione in fase di ristrutturazione.

lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Confronta gli elenchi